Patti – Riequilibrio rinviato al 18 marzo, il consiglio chiede ulteriori approfondimenti

Il consiglio comunale di Patti ha rinviato l’approvazione dell’avvio dell’iter del riequilibrio finanziario pluriennale al 18 marzo alle ore 15.

La minoranza ha presentato una richiesta motivata di rinvio durante gli ultimi lavori d’aula. A leggerla, durante la seduta, è stato Giacomo Prinzi. “Il rinvio precedente era stato richiesto – ha spiegato l’opposizione – per consentire all’amministrazione di integrare la delibera relativamente ad alcuni aspetti che necessitavano correzioni, chiarimenti ed approfondimenti. Solo grazie alle nostre sollecitazioni – hanno aggiunto – l’amministrazione ha proceduto a fare una verifica del contenzioso in essere chiedendo ai legali incaricati della difesa dell’Ente di relazionare sullo stato dei vari giudizi”.

Sulla base dei dati fin qui comunicati dagli uffici, i consiglieri di minoranza ritengono che sia necessario ulteriore tempo per poter decidere in maniera consapevole. “In merito alle richieste di chiarimento avanzate – hanno evidenziato – l’amministrazione si è limitata a dare una risposta parziale”. Inoltre la minoranza evidenzia il fatto che gli uffici, su proposta del sindaco, abbiano, nel frattempo, predisposto anche la dichiarazione di dissesto.

Le forze di maggioranza hanno criticato la minoranza additandola di agire fondamentalmente per questioni politiche impedendo di fatto lo svolgimento delle normali attività amministrative. Inoltre hanno sottolineato il rischio per l’Ente di perdere alcuni finanziamenti già ottenuti.

Nel corso dei lavori è stato evidenziato anche evidenziato che la mancata approvazione del riequilibrio finanziario pluriennale possa portare al dissesto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!