Coronavirus – CRI: falsi screening a domicilio

La Croce Rossa Italiana ha segnalato una nuova truffa su finti volontari che propongono test domiciliari sul Coronavirus.

La CRI informa che non è stato disposto alcun tipo di screening porta a porta e invita tutti a fare attenzione e segnalare eventuali casi sospetti alle autorità competenti.

Intanto la polizia postale, in relazione all’emergenza sanitaria connessa alla diffusione del coronavirus (Covid-19), sta raccogliendo le segnalazioni che riguardano messaggi, sia audio che di testo, divulgati mediante applicazioni di messaggistica o social network e contenenti notizie che possono generare allarme nella popolazione.

Ed il presidente dell’Odg Carlo Verna rilancia l’appello ai giornalisti fatto poco meno di un mese fa: “E’ necessaria un’informazione piena e verificata, senza sottacere  gli eventuali rischi e le cautele  da attuare,  ma sono assolutamente da evitare enfatizzazioni e allarmismi. Serve responsabilità ma bisogna anche informare senza tacere nulla”. E per  comportamenti “al di fuori da regole deontologiche sono anche possibili sanzioni, attraverso il Consiglio di disciplina dell’Ordine”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!