Patti – Una pista ciclabile da Mongiove a San Giorgio

Prende sempre più corpo la possibilità di vedere realizzato il collegamento ciclo pedonale da Mongiove a San Giorgio di Gioiosa Marea.

Nello scorso mese di febbraio si era svolto un sopralluogo congiunto tra i tecnici e le amministrazioni comunali di Patti e Gioiosa Marea sul tratto di dieci chilometri di costa interessati dall’idea progettuale per iniziare a gettare le basi per realizzare concretamente questa opera. Nell’occasione il sindaco Gianluca Bonsignore, pur frenando gli entusiasmi al fine di evitare inutili proclami, aveva evidenziato la necessità di intercettare i fondi attraverso i bandi esistenti. E, su questa strada, si sviluppa la convenzione che sarà stipulata con i Comuni di Gioiosa Marea e Novara di Sicilia per partecipare, in forma associata, al bando del Ministero dell’Interno per l’assegnazione di contributi per interventi in progetti di rigenerazione urbana, volti alla riduzione di fenomeni di marginalizzazione e degrado sociale, nonché al miglioramento della qualità del decoro urbano e del tessuto sociale ed ambientale.

La scadenza per la presentazione delle istanze è fissata alla fine del mese di aprile quando dovranno essere indicate le idee di massima del progetto.

Il progetto si divide in tre parti e coinvolge anche il Comune di Novara di Sicilia e segui i passi di Vinciguerra d’Aragona, feudatario vissuto nel XIV secolo a cui, nel 1359 vennero assegnati i possedimenti dei castelli di Patti e Tindari. Nel 1364 gli venne assgnata la signoria di Novara di Sicilia e, secondo le ricostruzioni storiche, nel 1366, in territorio di Patti, fece costruire una fortezza, la Torre Vinciguerra, attorno la quale si sviluppò il centro di Gioiosa Marea. Attorno a questa figura si sviluppa il progetto di una pista ciclabile che colleghi i tre comuni, Gioiosa Marea e Patti, materialmente essendo confinanti e virtualmente anche Novara di Sicilia. Il totale del finanziamento richiesto è di circa 5 milioni di euro. Saranno redatti tre progetti separati ma tenendo la continuità in quelli dei due centri costieri. Per Patti è prevista una spesa di circa 2.800.000,00 euro. “Speriamo – ha detto il sindaco Bonsignore – di riuscire ad ottenere il finanziamento per realizzare questa opera a cui teniamo parecchio. Per quanto riguarda la parte relativa al nostro territorio la pista ciclabile collegherà la zona di Grotte a Mongiove fino al torrente Santa Venera al confine con Gioiosa Marea. L’opera sarà realizzata in lotti funzionali con il primo che da Patti Marina arriverà alla zona Playa, il secondo sino al Galice ed il terzo sino a Mongiove. Nel progetto sono anche previsti interventi di riqualificazione urbana con priorità per il primo e terzo lotto.

Questa opera apre alla collaborazione costruttiva tra i Comuni di Patti e Gioiosa Marea. “Si tratta di un percorso sociale e culturale – ha spiegato il sindaco Giusy La Galia – che punta anche a restituire il territorio ai cittadini e che sicuramente consentirà una crescita importante per vari aspetti e permetterà di superare diverse criticità esistenti. Si apre con questo progetto – ha aggiunto il primo cittadino – una importante collaborazione con il Comune di Patti che per noi è fondamentale e una proficua collaborazione po’ favorire lo sviluppo dell’intero territorio dei due centri”. In questo contesto le due amministrazioni hanno anche iniziato ad affrontare la questione legata al progetto per la realizzazione del prolungamento dell’asse viario che dai caselli autostradali di Patti porta al centro cittadino collegandolo con la via Agliastri e proseguendo sino alla statale 113 oltre l’area di contrada Mustazzo nel territorio comunale di Gioiosa Marea. La collaborazione intrapresa tra i due Comuni potrebbe portare anche a verificare la fattibilità di questa opera che diverrebbe strategica per tutto il territorio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!