Patti – Successo per l’undicesima edizione di Notte per la Cultura

Ha riscosso un grande successo, oltre le più rosee aspettative, l’undicesima edizione di “Notte per la Cultura”, organizzata dall’associazione Officina delle idee, presieduta dal Salvatore Sidoti.
Per due notti il centro storico di Patti è tornato a brillare grazie all’iniziativa di varie associazioni (Endas Provinciale di Messina, Centro studi Luca Pacioli, Nuovi Teatri, Input, Universo, Artisti per caso, Caffè Galante e Contempodanza) che hanno voluto dare, gratuitamente, il proprio contributo per lo svolgimento dell’evento.
Nonostante le difficotà organizzative legate all’emergenza covid-19 ed alle restrittive normative, la manifestazione è stato fortemente voluta dai promotori e, per rispettare le regole previste, l’iniziativa, a differenza degli ultimi anni, si è svolta su due giornate.
Il tema di questa edizione è stato “Respiri”. Una scelta non casuale ad indicare proprio la voglia che la cultura possa ripartire con un nuovo slancio dopo la pandemia ed il lungo lockdown dei mesi scorsi.
L’evento, per adeguarsi alle normative anti covid, non ha messo in atto la classica visita guidata del centro storico, punto di forza delle passate edizioni, ma si è rinnovata con un percorso virtuale nel centro storico fatto di postazioni in cui si sono svolti spettacoli musicali, teatrali, di danza, reading, allestimenti artistici, mostre. Una sorta di viaggio le cui tappe sono state scelte dai singoli visitatori che, prenotandosi prima, hanno girato le viuzze della parte antica della città per partecipare ai singoli eventi che si sono svolti a numero chiuso per garantire il distanziamento sociale.
Il cartellone degli eventi si è arricchito quest’anno anche della partecipazione di nuove associazioni che hanno dato vita ai luoghi pià suggestivi del centro storico. Piazza Sturzo, Piazza Greco, piazza San Biagio, il Caffè Galante, la cripta di Sant’Ippolito, l’ex convento San Francesco ed il quartiere Pollini sono stati i luoghi divenuti protagonisti per due sere grazie all’impegno dei volontari e alla caparbietà degli organizzatori. Valore aggiunto dell’evento è stata anche la mappa virtuale realizzata da Nino Galante che sintetizza il percorso e che rappresenta una memoria storica dell’evento.
“Notte per la Cultura” ha rappresentato un simbolo per la città di Patti, di rinascita dopo il covid e di speranza per una nuova luce che possa illuminare la ripresa post pandemia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!