Patti – Prinzi e Di Santo chiedono chiarimenti sui finanziamenti del Comune

L’amministrazione comunale di Patti, guidata dal sindaco Mauro Aquino, farebbe solo proclami annunciando l’ottenimento di finanziamenti che in realtà non si sarebbero. L’accusa arriva dai consiglieri comunali Giacomo Prinzi e Giovanni Di Santo, che hanno presentato al primo cittadino una interrogazione a risposta scritta per chiedere chiarimenti sui fondi ottenuti dal Comune di Patti nel secondo mandato dell’era Aquino.
“L’ennesima promessa di erogazione di finanziamento da parte del Sindaco Aquino, questa volta di ben 4 milioni per il centro storico, non è passata inosservata, tanto che abbiamo voluto – hanno detto i due esponenti dell’opposizione – presentare una interrogazione scritta per chiedere lumi. Sono ormai anni che il primo cittadino non perde occasione con interviste ed articoli sui giornali per annunciare con toni trionfalistici di avere ottenuto finanziamenti da milioni di euro. Tuttavia, la città di Patti nelle strade, spiagge, centro storico, cimiteri, piazzali e moli non vede speso neppure un centesimo ormai da dieci anni. E’ evidente che il primo cittadino tenta di dare smalto alla sua azione amministrativa in vista delle prossime elezioni, continuando a promettere milioni su milioni che in realtà esistono solo sulla carta”.
I consiglieri Di Santo e Prinzi chiedono al sindaco Aquino di conoscere dettagliatamente quali richieste di finanziamento siano state avanzate dal Comune di Patti dal 2016 ad oggi, quanti finanziamenti siano stati ottenuti e quanti, purtroppo, siano stati negati e le motivazioni dei dinieghi. “Chiediamo – hanno spiegato i due esponenti della minoranza – che il primo cittadino indichi espressamente le motivazioni di esclusione per importanti finanziamento come ad esempio quello che avrebbe consentito di dotare la nostra Città di sistemi di Video sorveglianza”.
Inoltre, sui finanziamenti ottenuti, i consiglieri di opposizione chiedono di conoscere a che punto siano gli iter, le somme realmente erogate, e se vi sia l’esistenza dei fondi specie quelli legati al “Patto per il Sud” o alla riqualificazione delle periferie.
“Non appena viene apposta una firma ad un semplice protocollo – hanno attaccato Prinzi e Di Santo – il sindaco Aquino si autocelebra come se avesse portato a Patti milioni di Euro, ma dei cantieri nessuna traccia ormai da anni”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!