Patti (Me) – Coronavirus, Tripoli chiede di introdurre l’obbligo delle mascherine e di fermare gli accertamenti Creset

Prendendo spunto dall’iniziativa adottata da altri sindaci della provincia, il consigliere di opposizione Filippo Tripoli, ha scritto al sindaco di Patti, Mauro Aquino, suggerendo di adottare, anche in città, l’obbligo per le persone di indossare la mascherina quando escono da casa.
“Sono certo – ha detto l’esponente della minoranza – che gli amministratori e i dipendenti comunali stiano dando il massimo in questi giorni. Unitamente al plauso per il lavoro svolto, intendo dare un contributo in termini di proposte, demandando, come è giusto, a chi di competenza ogni scelta. A tal fine ho scritto al sindaco, al fine di rafforzare la sicurezza dei nostri concittadini, d valutare di prevedere l’obbligo dell’utilizzo delle mascherine quando si esce di casa, distribuendole gratuitamente a chi ne avesse bisogno”.
Nella stessa missiva, Tripoli avanza una proposta rivolta ad alleviare le contingenti difficoltà dei commercianti. “Ho chiesto al primo cittadino – ha detto il consigliere del gruppo “Patti Futura” – di sospendere ogni attività della Creset concernente accertamento, recupero e riscossione, anche rateale, dei crediti del Comune”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!