Patti (Me) – Coronavirus, controlli precauzionali nelle case di riposo e nelle RSA

Un operatore del pronto soccorso dell’ospedale “Barone Romeo” di Patti è risultato positivo, ieri, al covid-19. Si tratta dell’ultimo esito del tampone atteso sui sanitari del pronto soccorso pattese dopo i test effettuati su disposizione della direzione sanitaria a seguito del caso dell’infermiere di Barcellona in servizio a Patti risultato positivo al coronavirus.
Tutti i tamponi eseguito, circa una quarantina, erano risultati negati ad eccezione di uno con esito dubbio. L’esame epidemiologico ripetuto ha evidenziato la positività al covid 19. “Il sanitario – ha spiegato il sindaco Mauro Aquino – era assente da lavoro già da venti giorni per ragioni personali per cui non c’è stato rischio di contagio all’interno della struttura e non è nemmeno venuto in contatto con l’infermiere di Barcellona. La situazione è monitorata costantemente”.
Accanto al caso positivo reso noto, buone notizie giungono invece per gli altri tamponi relativi ai casi positivi già registratisi a Patti. Esami epidemiologici negativi per l’infermiera pattese in servizio presso una struttura sanitaria di Messina, moglie di un finanziere, che era risultata positiva il 26 marzo scorso. A seguito di questa circostanza era stata chiusa la tenenza della guardia di finanza di contrada Rasola e sei finanzieri erano risultati positivi al coronavirus, due dei quali residenti a Patti. Anche i militari adesso sono risultati negativi.
Intanto proseguono i controlli sulle case di riposo della città e le RSA. Già negativi erano risultati i tamponi sugli ospiti della casa di riposo per sacerdoti di Tindari. Adesso sono arrivati anche gli esiti degli esami eseguiti sugli operatori della casa della Vita di Scala di Patti. “Stiamo ponendo molta attenzione – ha detto Aquino – in quanto sappiamo che le case di riposo possono rappresentare dei focolai. Fortunatamente tutti i 38 tamponi eseguiti sono negativi, così come quelli fatti post mortem su due anziani deceduti nei giorni scorsi presso la casa di riposo. Adesso attendiamo gli esiti dei tamponi eseguiti sul personale ed i pazienti della RSA di Case Nuove Russo dove non si registrano situazioni particolari, ma a scopo precauzionale sono stati eseguiti i controlli”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!