Patti – Fermati due minori per furto di un motorino

I carabinieri della Compagnia di Patti hanno arrestato due sedicenni con l’accusa di furto aggravato di un motorino.

I due minori, di cui uno di origini straniere, già affidati ad una comunità della zona, ieri sera, nel centro storico della città, dopo aver forzato il bloccasterzo e manomesso il circuito elettrico, si sono impossessati di un ciclomotore. Mentre erano intenti nella loro azione criminale la proprietaria del mezzo si è resa conto di quanto stesse accadendo ed ha cercato di intervenire, ma i due sedicenni sono riusciti a darsi comunque alla fuga. Immediata sono state allertate le forze dell’ordine. I carabinieri della sezione radiomobile della Compagnia di Patti, diretti dal capitano Marcello Pezzi, dal tenente Rocco Romeo e dal maresciallo Antonio Di Fidio, grazie anche alle indicazioni di alcuni testimoni, si sono messi sulle tracce dei due minori. Gli autori del furto avevano nascosto il motorino rubato nei pressi dell’ospedale “Barone Romeo” cercando di allontanarsi a piedi e far perdere le proprie tracce. I militari dell’Arma sono comunque riusciti ad individuarli e fermarli. Dopo le formalità di rito sono stati arrestati e, su disposizione della Procura presso il Tribunale dei Minori di Messina, sono stati accompagnati presso il centro di accoglienza del capoluogo peloritano.

Sempre, nella giornata di domenica, si è registrato un furto in un’abitazione. Ignoti si sono introdotti in un appartamento non riuscendo, comunque, a portare via roba di valore. Anche in questa circostanza sono intervenuti i carabinieri della Compagnia di Patti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!