Messina – Covid, summit in Prefettura sull’emergenza

Per monitorare la corretta applicazione dell’ordinanza del Presidente della Regione Siciliana che ha istituito la “zona rossa” nella città di Messina e fare un punto della situazione sulle problematiche più rilevanti, il prefetto, Maria Carmela Librizzi, ha presieduto ieri una riunione in videoconferenza dalla prefettura del tavolo tecnico sull’emergenza Covid. In collegamento, hanno partecipato Ferdinando Croce, delegato dell’assessore regionale alla salute, l’assessore Dafne Musolino per il Comune di Messina e Maria Grazia Furnari, Commissario per l’Emergenza Covid-19.

Dall’analisi sui dati relativi ai posti di degenza ordinaria e di terapia intensiva presenti nelle strutture ospedaliere, il Tavolo tecnico ha posto particolare attenzione sulle quote occupate e quelle invece disponibili, anche alla luce dell’esecuzione di un progetto di incremento che interesserà, a breve, gli ospedali cittadini.
Su questo tema, il Commissario per l’Emergenza Covid-19 ha sottolineato come la gestione dell’emergenza possa usufruire anche delle cliniche private, convenzionate con l’ASP di Messina, cui l’Azienda ha previsto di attribuire, in caso di necessità e per garantire l’effettività dei posti di degenza, personale medico e operatori sanitari da poco contrattualizzati.

Inoltre, è stata implementata con un ampliamento del numero di operatori deputati al processo dei tamponi e un adeguato rinforzo dei laboratori, per assicurare anche prestazioni notturne.

Per quanto concerne, poi, la questione relativa allo smaltimento dei rifiuti, è allo studio l’opportunità di predisporre uno schema generale di accordo con i Comuni per consentire l’osservanza degli adempimenti burocratici e contabili, inoltre, è emerso che gli operatori di Messina Servizi sono stati già vaccinati e una linea dedicata dal Comune di Messina è stata abilitata per ricevere le segnalazioni degli utenti.

Il prefetto nel sottolineare positivamente lo spirito di collaborazione emerso nel tavolo tecnico che si è riunito in videoconferenza, ha indicato nella giornata di giovedì 21 gennaio una prossima riunione, con la prospettiva di allargare la partecipazione alle parti sociali e sindacali in relazione alle problematiche che verranno evidenziate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!