Gioiosa Marea – Finanziati due milioni e mezzo per tre progetti

Due milioni e mezzo per tre progetti sono stati finanziati dal Ministero dell’Interno per la messa in sicurezza del territorio di Gioiosa Marea.
Nello specifico si tratta di opere di regimentazione e convogliamento delle acque piovane. Il primo intervento riguarda la strada comunale di Gioiosa Guardia, il secondo la strada comunale di contrada Rupe ed il terzo la strada comunale di contrada San Filippo. I primi due progetti hanno ottenuto rispettivamente 800mila euro di finanziamento, mentre il terso 900mila.
“Si tratta di interventi attesi da tempo – ha commentato il sindaco Giusi La Galia. Tutti i lavori rivestono una duplice finalità. Da un lato serviranno a mettere in atto una fondamentale azione di tutela del territorio comunale, dall’altro favoriranno la valorizzazione e la fruizione turistica”.
In particolare la sistemazione della strada comunale di Gioiosa Guardia rientra nel più ampio progetto di valorizzazione del sito archeologico dell’antica cittadina avviato nei mesi scorsi con un protocollo di intesa stipulato con il Parco Archeologico di Tindari e fortemente voluto dall’ex direttore Domenico Targia. Inserito in un piano che punta a favorire la fruizione dell’area, infatti, era stato predisposto presso l’ex scuola di San Leonardo un campo base con lo scopo di essere il punto di partenza per le visite guidate all’antica città fondata da Vinciguerra d’Aragona nel 1364.
“Questo finanziamento – ha evidenziato il primo cittadino – ci consentirà di sistemare la sede viaria che permetterà di raggiungere in modo più agevole da San Leonardo il sito storico di Gioiosa Guardia. Il finanziamento di questi progetti rappresenta un tassello importante nell’ottica di una organica prospettiva di fruizione e di sviluppo turistico”.
L’accordo tra il Comune e il Parco archeologico prevede oltre ad interventi periodici di pulizia, manutenzione e messa in sicurezza del sito, lavori per l’abbattimento delle barriere architettoniche, la realizzazione di segnaletica turistica specifica e materiale promo-pubblicitario, tutto finalizzato alla piena fruizione, alla promozione e valorizzazione del sito sul Monte Meliuso. “L’accordo siglato – ha concluso il sindaco – prevede la gestione integrata del sito di Gioiosa Guardia attraverso il miglioramento di attività e servizi. Cominciamo migliorando il fondamentale settore della viabilità”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!